Fondazione di Vignola

Grandezze & Meraviglie 2016

XIX FESTIVAL MUSICALE ESTENSE 2016

Modena
Ferrara

Sassuolo 
Vignola
Villa Sorra
Zocca

28 agosto - 4 dicembre 2016

Il più importante Festival di musica antica della Regione Emilia - Romagna giunge alla sua diciannovesima edizione. Promosso dai Comuni di Modena e Ferrara, Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, Fondazione di Vignola ed enti territoriali di pertinenza, vede la collaborazione di svariate istituzioni culturali locali, italiane e straniere e si tiene sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica. 
Grandezze & Meraviglie Festival Musicale Estense 2016 torna con 23 concerti da agosto a dicembre; intende continuare la sua missione di valorizzare la musica e la cultura dei secoli scorsi in sinergia con la contemporaneità, con un taglio interdisciplinare. Ai concerti verranno affiancate anche quest'anno diverse attività collaterali culturali e formative, molto spesso rivolte ai giovani: incontri con le scuole, masterclass, collaborazione con i grandi centri di formazione italiani e stranieri.

Programma del Festival

conceti a VIGNOLA

La Sala dei Contrari nella Rocca di Vignola ospita due concerti del Festival 2016.

Sabato 1 ottobre, ore 21:00
SINFONIE

di Alessandro Stradella (1639-1682)
ESEMBLE ARTE MUSICA, direzione Francesco Cera

Grandezze & Meraviglie propone un concerto dedicato alle sinfonie a due violini e basso continuo di Alessandro Stradella, con l’Ensemble Arte Musica. Si tratta di autentici capolavori caratterizzati da una notevole varietà di stili, dalla fuga a movimenti di danza, dallo stylus fantasticus agli adagi cantabili, che fanno di queste opere ancora poco conosciute delle autentiche rivelazioni.

I manoscritti su cui è basato il concerto provengono da Torino e Modena e fanno presupporre che non siano nate come opera completa ma ognuna indipendente. Il nome “sinfonie” deriva dal fatto che alcune di queste furono utilizzate da Stradella come sinfonie di oratori (“La Susanna” per esempio), o come introduzione alle cantate (ad esempio “Esule delle sfere”; “Furie del nero tartaro”) e sono costruite attraverso il contrasto tipico dell’opera (alternanza di frammenti di carattere figurativo e descrittivo da frenetici a meditativi).

Alessandro Stradella, noto soprattutto come compositore di grande genio nell’ambito della musica vocale e specificamente di Oratori, è stato anche un sorprendente anticipatore della musica strumentale del suo tempo, utilizzando probabilmente per primo il Concerto Grosso in diverse sue composizioni sia oratoriali che profane. Fin dalle opere vocali (cantate, opere, oratori) si nota l’interesse di Stradella per la musica
strumentale, con uso di complessi organici comprendenti concertino (soli) e concerto grosso (tutti). 
I brani presentati in questo concerto, di stile cameristico, appartengono al genere della Sonata a trio oggi nota soprattutto attraverso l’opera di Corelli.

Francesco Cera e L'Ensemble Arte Musica
Francesco Cera, bolognese, ha studiato organo e clavicembalo sotto la guida di Luigi Ferdinando Tagliavini e di Gustav Leonhardt. Oltre agli strumenti storici a tastiera, Cera estende il suo interesse alla musica vocale e strumentale del periodo barocco. Dal 1991 al 1994 ha fatto parte dell’ensemble Giardino Armonico e dal 1997 dirige l’Ensemble Arte Musica, col quale esegue repertorio vocale italiano dai madrigali di Gesualdo alle cantate del Settecento.
Fondato e diretto da Francesco Cera, l’Ensemble Arte Musica esegue il vasto repertorio vocale italiano
del periodo barocco, dal madrigale alla cantata e alla musica sacra. Dopo aver esordito nel 1997 al Festival delle Fiandre a Bruges, l’etichetta Tactus ha pubblicato una loro incisione di musiche sacre inedite del compositore seicentesco Colonna, riscuotendo il plauso generale della critica.
In formazione puramente strumentale, l’Ensemble Arte Musica ha realizzato la prima incisione integrale delle Sinfonie a due e a tre strumenti di Alessandro Stradella, uscita nel 2015 per l’etichetta Brilliant Classics.

Venerdì 21 ottobre, ore 21:00
SETTECENTO FURIOSO 
Ariosto in Antonio Vivaldi e Georg Friedrich Handel
Valentina Satta, soprano  
Candida Gulda, contralto 
ENSEMBLE I MUSICALI AFFETTI, Violino di concerto Fabio Missaggia

  Biglietto Abbonamento 8 concerti (Modena) Abbonamento 4 concerti (Ferrara) Abbonamento Passepartour
Intero € 13,00 € 60,00 € 40,00 € 100,00
Ridotto A € 10,00 € 50,00 € 28,00 € 80,00
Ridotto B € 5,00 € 25,00 € 12,00 € 45,00

Concerti del 2 e 3 dicembre 2016 Biglietto unico € 5,00

Gli abbonati hanno i posti riservati.
Intero: dai 26 ai 64 anni
Ridotto A: da 65 anni, soci Associazione Musicale Estense, soci Touring Club, abbonati Teatro Comunale Pavarotti (Modena), abbonati Teatro Fabbri (Vignola), disoccupati e cassaintegrati.
Ridotto B: dai 15 ai 25 anni, studenti universitari dell'Istituto Vecchi/Tonelli.
Gratuito fino a 14 anni, n. 1 accompagnatore per gruppi di almeno 10 persone pagati

Biglietteria 
 
Sul luogo del concerto mezz'ora prima dell'inizio dello spettacolo

Prevendita 
Modena: Libreria Feltrinelli, via Cesare Battisti 17 - tel. 059 222 868
Ferrara: Teatro Comunale, Corso Martiri della Libertà 5 - tel. 053 220 2675
Vignola: Rocca, Piazza dei Contrari 4 - tel. 059 775 246
Sassuolo: URP/UIT, Piazza Garibaldi 56 - tel. 053 618 44801

Informazioni e prezzi 
tel. 059 214 333 - 345/845 04 13
info@grandezzemeraviglie.it - www.grandezzemeraviglie.it