Fondazione di Vignola

Caffe' scienza 2018

Cinque appuntamenti a partire dal 6 giugno per dialogare con esperti di temi scientifici di grande attualità e di interesse per il nostro territorio

Cinque appuntamenti per la divulgazione scientifica che come un filo rosso tocca tre comuni dell'Unione Terre di Castelli, Vignola, Spilamberto e Marano sul Panaro. Torna così la rassegna estiva di Caffè Scienza, realizzata grazie anche al contributo della Fondazione di Vignola.

Insolite chiacchiere da bar, dalle 19 alle 20.30, per un aperitivo scientifico che porta in un contesto informale alcuni tra gli esperti più rilevanti di tematiche scientifiche di grande interesse. Un progetto a cui Pleiadi Emilia e l’Università di Modena e Reggio Emilia credono ormai da tre anni.

La rassegna si inaugurerà presso la Biblioteca Francesco Selmi di Vignola con la scienza in alta quota, per affrontare il tema degli adattamenti dell'organismo umano alle altitudini più elevate; a seguire scopriremo il destino dei nostri mari dovuto agli evidenti cambiamenti climatici. Sposandoci a Marano sul Panaro, territorio del luppolo autoctono, non poteva mancare l'appuntamento con la birra e la scienza nascosta nella sua produzione. A Spilamberto, durante la 148° Fiera di San Giovanni sono protagoniste invece la scienza e la tecnologia coinvolte nella produzione dell'aceto balsamico. Si chiude, tornando a Vignola, parlando di sanità e medicina, con malattie infettive "esotiche" ma sempre più vicine a tutti noi.

La dottoressa Milena Nasi di UniMore, che per il primo anno ha voluto allargare il progetto a più comuni dell'Unione Terre di Castelli, è orgogliosa di aver trovato amministrazioni ben consapevoli della necessità di realizzare momenti di buona divulgazione scientifica, affermo: "Ringrazio sentitamente la Fondazione Cassa di Risparmio di Vignola e i Comuni dell’Unione Terre dei Castelli che ci hanno permesso di rinnovare per la 3a volta questa formula allargata del Caffè Scienza e di portare la ricerca universitaria al servizio dei cittadini.  Questo non sarebbe stato possibile senza l’aiuto dei miei colleghi, il Prof. Marcello Pinti e la Dott.ssa Lara Gibellini, e di Pleiadi che con la sua esperienza ci aiuta ogni anno a rinnovarci e a migliorare la qualità degli eventi in programma. Ci auguriamo di poter raggiungere il maggior numero di persone possibile e di riuscire a trasmettere la nostra passione per la Scienza”.

L’iniziativa torna quindi grazie al contributo di Fondazione Vignola e al patrocinio del Comune di Vignola, di Marano sul Panaro e di Spilamberto, così come dell'Unione Terre di Castelli.

Tutti gli appuntamenti sono previsti per le ore 19 e sono a ingresso libero.

mercoledì 6 giugno,  Biblioteca Auris - Francesco Selmi, Vignola
La scienza va in montagna: adattamenti dell'organismo in alta quota
Giulia Curia, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia

mercoledì 13 giugno, Biblioteca Auris - Francesco Selmi, Vignola
Un viaggio nel mare del futuro: il cratere vulcanico sottomarino di Panarea
Stefano Goffredo, Università degli Studi di Bologna

martedì 19 giugno, Caffetteria Centrale, Marano
Una pinta di scienza: un aperitivo speciale tra fermentazione e luppolo
Maddalena Rossi, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia

venerdì 22 giugno, Rocca Rangoni, Spilamberto
Il valore del balsamico: racconto, scienza e tecnologia
Paolo Giudici, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia

martedì 26 giugno, Biblioteca Auris - Francesco Selmi, Vignola
Nomi strani per malattie infettive pericolose
Stefano Zona, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia

Per informazioni: 
Pleiadi Emilia tel. 059 8677814 - infoemilia@gruppopleiadi.it