Fondazione di Vignola

Diamoci una mano

Una proposta per chi ha voglia di dare un aiuto concreto alla città, nella riqualificazione del lungo fiume e dintorni

É già stato presentato alla comunità il progetto che la Fondazione di Vignola ha in corso con il Comune di Vignola per la riqualificazione dell’area facente capo alla Rocca di Vignola, che va da Piazza dei Contrari fino al parcheggio di Via Zenzano ed il relativo lungo fiume. In questo progetto, comprensivo pure della rifunzionalizzazione e valorizzazione di Palazzo Contrari Boncompagni (comunemente detto anche Palazzo Barozzi), la Fondazione di Vignola ha investo la massima parte delle proprie risorse per gli anni a venire. Nella fase di programmazione, la Fondazione si è resa conto che parte degli interventi non necessitano per forza di operatori professionali, ma possono essere espletati o integrati anche dall’opera di volontari, magari costituiti in associazione. Fermo restando che laddove opportuno si ricorrerà ad imprese qualificate, l’associazione di volontari potrebbe esercitare un ruolo di protagonista in alcune attività quali la pulizia e la manutenzione ordinaria dell’Ex Macello e la provvisoria rifunzionalizzazione, pulizia e riqualificazione dell’area sul lungo fiume individuata dall’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia per la realizzazione del Parco paleontologico.
Resta inteso che la Fondazione, assieme al Comune, si farà carico di garantire l’assoluto rispetto di ogni normativa regolamentare e di sicurezza, la copertura assicurativa e dei costi vivi.

Per altro, allo stato attuale, quelli descritti sono progetti delineati solo in via di massima e come cornice ma siamo convinti che si tratti di un’occasione in cui i cittadini potranno, in concreto e in relazione ad un progetto specifico, dare una mano alla propria città, per recuperare quella che è sicuramente la porzione di una delle aree più importanti e di prestigio del territorio.

Chi volesse partecipare alla migliore definizione di questo piano di lavoro, nonché alla successiva fattiva e pratica realizzazione, potrà farlo aderendo alla costituenda associazione mediante l’invio di una e-mail, indicando nome e cognome, a:
info@fondazionedivignola.it.