Grandezze & Meraviglie 2022 – XXV Festival Musicale Estense

Dal 16 settembre al 13 novembre 2022 torna Grandezze & Meraviglie – Festival Musicale Estense, giunto quest’anno alla sua 25esima edizione.
Grandezze & Meraviglie è da sempre impegnato nella promozione del repertorio musicale antico e barocco, con una predilezione per le raccolte estensi. Questa forte connotazione territoriale, unita all’alto profilo dei musicisti che si esibiscono ogni anno, rende il Festival unico nel suo genere. Ancora una volta, la musica antica risuonerà in luoghi storici di grande suggestione a Modena, Sassuolo, Vignola, Formigine e Montese. Novità di quest’anno saranno i concerti “0-12 Musica Familiare“, dedicati ai bambini under 13 accompagnati da adulti.

Il programma è ulteriormente arricchito da incontri e conferenze a ingresso libero, realizzati in collaborazione con UNIMORE e l’Accademia di Scienze, Lettere ed Arti di Modena.

I CONCERTI A VIGNOLA

SABATO 24 SETTEMBRE, ore 21
VIGNOLA – Sala dei Contrari della Rocca, Via Ponte Muratori

VIVA VIVALDI
Concerti à vari istromenti
I Solisti della Camerata Accademica
Paolo Faldi direzione

I Solisti della Camerata Accademica, diretti da Paolo Faldi, con l’eccezionale presenza della violinista Elicia Silverstein, vincitrice del 2020 BBC Music Magazine-Award, presentano una felice selezione dei concerti tratti dal corpus delle opere vivaldiane conservato, in gran parte, presso la Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino. Questi concerti per flauto, oboe, violino, fagotto e basso continuo furono presumibilmente scritti da Vivaldi verso la fine del primo decennio del ‘700. Molti dei concerti da camera possono essere ascritti a concerti solistici (o concerti grossi) in miniatura, dove uno strumento può prendere il sopravvento sugli altri. Freschezza, virtuosismo, nobiltà degli adagi sono le caratteristiche principali dei concerti a cinque, musica che non smette di deliziare cuori ed orecchie di tutti, come specialmente Vivaldi sa fare.

E’ CONSIGLIATA LA PRENOTAZIONE ONLINE AL SEGUENTE LINK

IL BIGLIETTO D’INGRESSO E’ ACQUISTABILE:

  • Online al seguente link
  • Sul luogo 45 minuti prima dell’inizio del concerto

MERCOLEDÌ 26 OTTOBRE, ore 21
VIGNOLA – Sala dei Contrari della Rocca, Via Ponte Muratori

O QUAM PULCHRA ES, MARIA
Da un manoscritto estense del XV secolo

Musica di G. Binchois, J. Dunstable, L. Power, G. Dufay
Ensemble LaReverdie
Valentina Scuderi letture

Il programma presenta in forma di concerto il progetto discografico di LaReverdieGrandezze & Meraviglie, che nel 2020-2021 ha riportato alla luce una selezione di brani dedicati alla Madonna, tratti da un importante manoscritto estense, il Modena B. A queste musiche si accostano testi sacri coevi. Nel percorso proposto da LaReverdie, il Divino e l’Umano s’intrecciano come voci in contrappunto, con la corte ferrarese sullo sfondo, dove si incontrano i destini di due fanciulle: Margherita d’Este, figlia di Nicolò III e sorella di Leonello, mecenate di artisti ed eruditi, e Caterina de’ Vigri, futura mistica e santa. L’eccezionalità di questo codice deriva dal fatto che è attualmente l’unica fonte conosciuta per 54 delle 131 composizioni qui contenute; di molti altri brani, inoltre, ha permesso l’attribuzione, strappandoli all’anonimato loro riservato in altri codici. Sotto il segno del culto della Vergine, i brani musicali convivono accanto a testi tratti da La Corona de la Madre de Christo di Caterina de’ Vigri: meditazioni sui misteri relativi a episodi significativi della vita di Maria.

E’ CONSIGLIATA LA PRENOTAZIONE ONLINE AL SEGUENTE LINK

MERCOLEDÌ 9 NOVEMBRE, ore 21
VIGNOLA – Sala dei Contrari della Rocca, Via Ponte Muratori

SUONATE OPERA QUINTA DI PIETRO DEGL’ANTONII (1686)
Dedicate a Francesco II d’Este

Con una nuova composizione di A. Ciccolini
La Compagnia dei Violini

Il bolognese Pietro Degl’Antonii dedica, nel 1686, a Francesco II d’Este la pubblicazione della sua Opera Quinta. Le otto sonate dell’Opera Quinta sono articolate in un numero variabile di movimenti, in cui brillanti andamenti rapidi, di squisito carattere strumentale, si alternano a movimenti lenti con diciture come: “con affetto”, “affettuoso”, “aria posata”, “aria grave”, “posato”, chiaramente mutuati dallo stile vocale. Una caratteristica del tutto originale dello stile di Pietro Degl’Antonii, e assai atipica nelle composizioni dei suoi contemporanei, è costituita dal fatto che alcuni movimenti lenti sono svolti nello stile recitativo e arioso; particolare che suggerisce di definire queste composizioni, come già venne indicato nella registrazione delle sonate Opera Quarta, come vere e proprie “cantate strumentali”. Questa rara esecuzione è accompagnata da una nuova composizione di Alessandro Ciccolini che riprende fedelmente lo stile seicentesco.

E’ CONSIGLIATA LA PRENOTAZIONE ONLINE AL SEGUENTE LINK

******

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

www.grandezzemeraviglie.it

info@grandezzemeraviglie.it

tel: 059 214333 / 345 8450413 (lun-ven 09-18)